Gomasio

Gomasio

Se vi chiedete cosa significhi gomasio, è un termine giapponese composto da "goma" (semi di sesamo) e "shio" (sale). Si tratta infatti semplicemente di sesamo e sale tostati e tritati insieme. Potete usare il gomasio per insaporire molti vostri piatti, dando loro un gusto particolare diminuendo al contempo l'uso del sale. Il gusto è ottimo e prepararlo è facilissimo.

Ingredienti

  • sesamo
  • sale

Le proporzioni possono variare in base ai gusti. Tradizionalmente si usato per ogni parte di sale da 7 a 10 parti di sesamo.

Preparazione

Mettete il sesamo in una padella e tostatelo a fiamma bassa finché i chicchi si sfarinano. Fate solo attenzione a non bruciarlo, altrimenti diventa amaro. Toglietelo dalla padella e mettetelo in un mortaio.

Tostate leggermente anche il sale per togliere l'umidità. Quando inizia a scurire, aggiungetelo al sesamo e pestate per polverizzare i semi.

Potete anche usare un mixer, ma vi consiglio di provare il mortaio. Ci vogliono al massimo due minuti e il profumo che si sprigiona è meraviglioso.

Una volta macinato, chiudete il gomasio in un vaso; potrete utilizzarlo per circa 1 settimana prima che perda le sue proprietà.

Nota

Se vi piace, potete anche aggiungere delle alghe secche tritate.

Provatelo sulle vostre insalate, non potrete più farne a meno.


Stampa   Email