Treccine dolci di pasta brioche

Treccine dolci di pasta brioche

Ingredienti per 12 pezzi

  • 500 gr. di farina 0
  • 150 gr. di lievito madre rinfrescato
  • 190 gr. di latte
  • 50 gr. di miele
  • 120 gr. di uovo
  • 70 gr. di burro a temperatura ambiente
  • 6 gr. di sale
  • olio per il recipiente di lievitazione
  • 2-3 cucchiai di latte e di uovo per spennellare

Preparazione

Impastate la farina con il lievito, il latte, il miele, lo zucchero e le uova. Quando l'impasto comincia adiventare omogeneo formando una palla, aggiungete il burro morbido e il sale. Continuate ad impastare finché l'impasto diventa liscio e omogeneo. Ci vorranno almeno 10 minuti. 

Se impastate a mano tenete il piano di lavoro infarinato. Se utilizzate l'impastatrice, infarinate il piano per dare all'impasto la forma a palla.

Se usate delle uova medie da 50 gr, vi avanzerà un po' di uovo dall'impasto. Tenetelo da parte perché servirà, unito al latte, per spennellare le treccine.

Mettete l'impasto in una ciotola capiente leggermente unta d'olio (serve per evitare di romprere l'impasto quando lo toglierete dalla ciotola). Copritelo con pellicola trasparente o con un telo bagnato. Mettete la ciotola al riparo dalle correnti d'aria e in un luogo a temperatura costante. Io lo metto nel forno spento. Lasciate lievitare fino al raddoppio. Il tempo può variare molto ma, indicativamente, possono servire 7-8 ore in inverno e 5-6 in estate.

Riprendete l'impasto e dividetelo in 12 parti. Prendete un pezze, allungatelo delicatamente, poi fate due tagli sul lato lungo lasciando unità un'estremità. Intrecciate i tre lembi di pasta formando delle treccine. Mettetele poi su una placca coperta di carta da forno.

Spennellate la superficie con l'uovo mescolato con poco latte. Questo passaggio non è obbligatorio ma darà alle treccine un bel colore ambrato e lucido.

Lasciate lievitare ancora per 30-40 minuti per fare riprendere la lievitazione. Volendo, spennellate di nuovo con molta delicatezza.

Cuocete in forno statico a 180° per 20 minuti.

Sfornate, lasciare raffreddare su una gratella.

Sono ottime da sole ma anche farcite con marmellata o miele.

 

Articoli correlati

 


Stampa   Email